Passa ai contenuti principali

Il Cuore in Sicilia.




Nei giorni scorsi, Cuore di Maglia ha vissuto dei giorni speciali in una terra meravigliosa.
Pur con la pioggia battente e pochissimi sprazzi di sole, sono stati giorni di grandi emozioni.
Ma andiamo con ordine.

Le consegne sono state due.

La prima all'ospedale di Messina, la mattina del 10 marzo.

Sono stati momenti intensi, come sempre, non ci si può mai abituare al clima di una Terapia Intensiva Neonatale, e nemmeno ai sorrisi delle mamme e alla gratitudine del Primario, dottor, Salvo e della professoressa Gitto, insieme a tutta la loro equipe.



Insieme a me, Mariella Fornello, Ambasciatrice Cuore di Maglia per Catania, e Caterina Megna, Ambasciatrice di fresca nomina per Messina.

Ma le emozioni non sono finite qui.
La giornata del 10 marzo verrà ricordata anche per la prima consegna all'Ospedale di Patti, in collaborazione con Emanuela Mazzurco Miritana, dell'Associazione Remì Onlus.

Con Emanuela, ho consegnato i corredini, attesa dal dottor Elio Coletta, che ha avuto per Cuore di Maglia un entusiasmo non comune e che ha riservato a me un'accoglienza speciale, degna dell'ospitalità signorile e finissima, tipica dei siciliani, e che ringrazio davvero di cuore.

Le dottoresse Loredana DePasquale e Maria Raimondo  pur avendoci già incontrato durante il congresso di dicembre a Palermo, erano davvero molto orgogliose di aver  anche a Patti i corredini per i loro piccoli.
La felicità, quella vera.
Ma le emozioni non erano destinate a finire.

Nella giornata di sabato, un evento speciale per la Sicilia.
Il primo meeting siciliano, di tutte le Ambasciatrici, Siracusa, Catania, Messina e Palermo, e di tutti i loro gruppi.
Un piccolo esercito di donne che lavorano per Cuore di Maglia, che hanno fatto di questo progetto uno dei loro interessi più profondi.
Una giornata in ci si sono condivisi progetti e piccole celebrazioni, dove finalmente ci si è conosciute e parlate di persona, in una cornice straordinaria.
Palazzo Biscari, nel cuore di Catania, un gioiello di architettura barocca e di atmosfere magiche.


Vedere il roll up di Cuore di Maglia all'ingresso di questo posto meraviglioso mi ha riempito di orgoglio e di emozione. Ringrazio Mariella Fornello che ha organizzato con Mariastella Cosentino e Milena Amorelli tutta questa impagabile bellezza. E il Principe, Ruggero Moncada, dell'ospitalità e della visita guidata all'interno del Palazzo, che è stato, fra l'altro,  set per  I Vicerè, film e romanzo cui sono particolarmente legata.




Eravamo davvero tantissime, una specie di piccola edizione del nostro Camp annuale.
Per l'occasione, abbiamo lavorato una mini cuffia, dal nome altisonante, Teresa Uzeda di Francalanza, protagonista del romanzo di De Roberto. 





Nulla lasciato al caso.
nemmeno il servizio catering.
Infatti, la dottoressa Daniela di Piazza, dirigente dell'Istitto Alberghiero Karol Wojtyla di Catania, ha volto essere vicino a Cuore di Maglia e con i docenti Salvo Aiello e Alfio Galati, coadiuvati dagli alunni del corso serale, ha organizzato il buffet per le partecipanti al meeting.
A loro, un grandissimo grazie per la professionalità e la bravura.

La torta invece, esce dall'estro e dalle mani sapienti di Giusy Cuva.


Che dire.
Sono stati giorni molto intensi, a tratti faticosi, sù e giù per la Sicilia.
 Il tempo non è stato meraviglioso, il sole di quest'isola l'ho visto davvero pochissimo.

Quello che ho visto è stata una grande, grandissima condivisione, una grande vicinanza a questo progetto che è Cuore di Maglia, una felicità e un orgoglio ad avere le nostre copertine colorate e i nostri cappellini buffi,  una collaborazione fra le persone, un'ospitalità e una gentilezza rare a trovarsi.

Ringrazio, indistintamente, tutti quelli che hanno contribuito a rendere le consegne di Cuore di Maglia così speciali e indimenticabili.
E a me, speciali questi giorni fuori casa.
Ora, il lavoro torna nelle mani delle Ambasciatrici.
Sono felice e onorata di avervi in questo sogno potentissimo.

Grazie davvero, dal Cuore.
e da me.

Laura.








Commenti

  1. Felicissima d'essere in mezzo a tanti cuori! Grazie Laura per "sognare" con tutte noi.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Lo Schema del Sacco Nanna

Questa non sono io, che nemmeno sono bionda. E le mail non sono di carta come queste qui. Ma è quello che è successo, epperfortuna, con le vostre richieste dello schema del Sacco Nanna. Perciò, ad enorme, sconfinata richiesta, eccolo qui. Simona Martino, una che di Cuore di Maglia ne sa, e ne sa bene, ha inventato per noi questa meraviglia. Perciò, buon Sacco Nanna a tutte. Non sono brava con i conti, ma 104 nei giorni scorsi, una trentina da stamattina alle 9, beh, se mi arriva un sacco nanna per ogni schema che ho mandato siamo veramente a posto. E grazie, grazie fortissimo, dal Cuore, come sempre.

Sacco Nanna a trecce di Simona Martino. La foto la  trovatequi.
Si lavora con i ferri circolari n.3,5 e 2 gomitoli di BabyCashmerino Debbie Bliss o lana equivalente, morbidissima.

Montare 86 maglie •lavorare 14 ferri a maglia rasata (si contano sia i ferri di andata che di ritorno) •15° ferro : (motivo a trecce) : lavorare 1 rov., *3 rov. 6 dir.*, ripetere da * a * per 9 volte e terminare con 4 rovesc…

Il Sacco Nanna di Simona.

Libera, e splendida,  interpretazione del Sacco Nanna a cura di Simona Martino. Premessa. Come molte sapranno, abbiamo pensato a questa soluzione per la terapia del wrapping, praticata in molte Terapie Intensive. Consiste nel tenere il piccino ben avvolto , in maniera che senta ancora, oltre al calore, la sensazione di contenimento che aveva nel ventre materno. Il nostro testimonial è stato il piccolo E., che abbiamo incontrato con la sorellina al Macedonio Melloni di Milano. Ora, anche l'ospedale di Manerbio ne ha fatto richiesta, e perciò siamo tutte all'opera. Per questo Sacco Nanna occorrono 100 gr di lana merinos lavorate con ferri n. 4,5. Simona ha scritto per noi lo schema. Nel pieno rispetto del suo lavoro, cosa che molto spesso sul web passa totalmente inosservata e noi di Cuore di Maglia lo sappiamo più che bene, lo schema verrà inviato via mail a chi ne farà specifica richiesta all'indirizzo: cuore chiocciola cuoredimaglia punto it. A Simona, ai suoi bigliettini spec…

Happy Mini Twist by Emma Fassio.

Ieri c'è stata una bella festa da Cuore di Maglia.
Una riunione di donne e bambine ( vero, solo femmine, ieri!!), per festeggiare, diciamo così, l'invenzione di  un nuovo schema di Emma Fassio, l'Happy Mini Twist.

Il Mini Twist è proprio una nostra invenzione, nel senso che, dietro suggerimento dell'Ospedale di Careggi a Firenze, abbiamo realizzato uno schema che ha avuto una storia speciale. Dapprima pentagono, poi triangolo, e  lo abbiamo chiamato Mini Twist. I bambini sono coccolati e contenuti, belli abbracciati dal calore e dalla morbidezza della lana merinos con cui i MiniTwist vengono realizzati.

Emma ha creato per Cuore di Maglia un nuovo modello, e ieri lo ha presentato alla sede di Cuore di Maglia.
E' un modello semplice, che può essere realizzato anche da chi si avvicina per la prima volta al mondo della maglia e di Cuore di Maglia, anche da chi utilizza i ferri dritti.

Lo schema del Mini Twist lo trovate qui di seguito, ed è scaricabile gratuitamente da Rave…