giovedì 29 ottobre 2015

Un nuovo punto. Simple Stylish Maglia n.4


Eccoci arrivate al quarto appuntamento con De Agostini e il suo Simple Stylish Maglia, che trovate in edicola in questi giorni.

Oggi, vi parlo di un nuovo punto viene presentato sulle pagine della dispensa numero 4, in edicola con un gomitolo di lana dal colore molto attuale.

E' un punto molto semplice e versatile e può essere facilmente applicato alla confezione di una copertina per un nuovo nato.
Si tratta di un'alternanza di ferri diritti e rovesci, che conferisce alla copertina che farete una piacevole morbidezza.


Personalmente questo colore mi piace molto.
E al mio campione, color fango, ho voluto abbinare un bordino rosa, col quale ingentilirlo un pò e fare in modo che la copertina fatta con questo punto a rulli sia smaccatamente femminile e molto cool. 

Risulta anche divertente l'"effetto molla" di questo punto, che darà origine a una copertina senza diritto nè rovescio, ma utilizzabile da entrambe le parti.

Con i ferri 4,5 e il gomitolo in dotazione avviare 33 maglie.
Lavorare un ferro diritto e un ferro rovescio.
Alternate quindi 5 ferri diritti sulla parte rovescia e 5 diritti sulla parte rovescia, in maniera da formare le classiche ondine del legaccio, alternativamente a diritto e a rovescio.
Più facile a farsi che a dirsi.


Per una copertina da culla, basteranno un centinaio di punti.
E' un lavoro semplice, che si può fare tranquillamente guardando la televisione.

Ma ecco il mio risultato, il mio campione con il bordino rosa all'uncinetto.
Per una piccina molto fashion.


Ringrazio De Agostini che ha pensato a Cuore di Maglia per la promozione della sua opera di maglia e ricordo che è possibile trovare ispirazioni e spunti anche sui principali social, Facebook, Instagram e Pinterest, dove si possono vedere e confrontare i lavori, oltre che prendere visione di utilissimi video tutorial, soprattutto per chi è alla primissime armi, anzi, ai primissimi ferri.









1 commento:

  1. Evviva Cuore di Maglia! Evviva De Agostini! Evviva la lana!

    RispondiElimina