lunedì 10 novembre 2014

L'Isola del Cuore.






Prima di partire per Torino, dove ho partecipato alla riunione annuale delle Ambasciatrici,  ho spedito il pacco al Nido dell'Ospedale Sirai di Carbonia.
 La richiesta era stata fatta dalla responsabile, che aveva conosciuto Cuore di Maglia sul web.

 Margherita, questo il suo nome, aveva pensato che sarebbe stato utile coprire le testoline dei piccini appena nati che venivano condotti dalla sala parto al Nido attraverso un corridoio freddo.
 Mi disse che era loro idea custodirli in reparto e farsi carico di lavarli loro stesse... Qualcuno magari poteva essere regalato a chi ne avesse bisogno.

Insieme alle mie signore abbiamo lavorato con gioia, perché oltre lo scopo in se, siamo state contente di portare un po' morbido colore per quei piccini di quella nostra regione, il Sulcis, tanto sfortunata che oggi piange un territorio povero, privato del lavoro e con tutte le terre inquinate. Alcuni dicono che non sia vero, che sia tutto nella norma, ma quella terra soffre una alta percentuale di tumori anche tra i bambini..

Oggi mi ha chiamato Margherita  e la loro gioia mi ha commosso.. erano strafelici. 
Le ho spedito anche qualche sacco nanna e minitwist in modo che possano "testarli"...
Per la prossima consegna anche per loro a Natale, siamo già al  lavoro:  ci teniamo tanto di far arrivare anche là  l' allegria  delle cosine bianco-rosse che noi tutte stiamo preparando.

Anna Paola Serra, Ambasciatrice Cuore di Maglia, Oristano


Nessun commento:

Posta un commento