venerdì 6 giugno 2014

Anna, Genova e il Cuore.

Nel delirio di questo giugno pieno di impegni scolastici e di cose da fare, per la verità non tutte piacevoli, la consegna di Cuore di Maglia alla T.I.N. del Gaslini è una boccata d'ossigeno, un ricordarmi che ogni tanto è bene fermarsi, così, per riprendere fiato.
Ormai conosco bene la strada e, proprio mentre aspetto l'ascensore con un'enorme scatola che non passa inosservata, mi accorgo che alcune delle persone che incrocio conoscono Cuore di Maglia. Lo vedo dai  larghi sorrisi che si aprono quando intercettano il logo della locandina. E' una bella sensazione.
Ad aspettarmi trovo i sorrisi di Simona Serveli, caposala del reparto, e  di Cristina Cicconetti.
 Mi vengono incontro con la scatola della consegna precedente, le guardo un po' interdetta , non capisco bene. Loro ridono e la aprono, è completamente vuota!  Tutto, proprio tutto è stato consegnato ai genitori che hanno apprezzato tanto.

 A fine giugno potremo consegnare anche i teli 70 x 70 cm che ci erano stati richiesti, le donne di Genova hanno mani esperte e non finirò mai di ringraziarle per tutto l'affetto e il cuore che mettono a disposizione. Non pensavo fosse possibile e invece sì!

Oggi ho portato 23 set Primo Legame e altrettanti Minibodybù. Un'esplosione di colore che sarà una carezza e una nota allegra sulle culle del reparto. Non ho visto piccolini quest'oggi ma un bellissimo bambino che tornava a salutare con la sua mamma; vedere Simona e la Cicco dimenticare tutto per lui mi ha ricordato che lavorare qui ha un significato speciale.

Non mi trattengo oltre, saluto e scappo via con una scatola leggera. Leggera ma non vuota, dentro c'è tutta il calore di questo grande Cuore.


Anna Mori, Ambascaitrice Cuore di Maglia, Genova.

2 commenti:

  1. lo già detto da qualche parte ma lo ribadisco:tra tutte le brutture che ci circondano MENO MALE che c'è CUORE DI MAGLIA!! l'amicadelvillaggio.

    RispondiElimina