giovedì 5 luglio 2012

Niguarda è una città.

Niguarda è una città.
Così grande che ti ci perdi, che non sai mai bene quale sia l'ingresso, se lo stesso dell'altra volta, è sempre un gran viavai di camioncini e operai e lavori in corso, e non sei sicura se l'uscita è la stessa, se esci da una parte  non è detto che sia la stessa da dove sei entrato. Insomma, è grande.

L'appuntamento è per le 10 ed è strabiliante come, pur venendo da lontano e dovendo attraversare il traffico di Milano si arrivi sempre puntualissimi, pochi minuti alle 10 e salivo le scale della Terapie Intensiva Neonatale.

Niguarda è un città. Antonella mi ha raggiunto di corsa, mezz'ora in tutto rubata al lavoro per venire a consegnarmi un pacchetto prezioso. e anche Tiziana ha attraversato la città in autobus e tram, pur di consegnare i suoi lavori e quelli della sua mamma.

Mattina di trambusto a Niguarda, stamattina, un cesareo d' urgenza, direttamente al Pronto Soccorso.

Ci si sente qualche volta un pò fuori posto, si posano con cura i sacchi nanna e le copertine, com'è bello vedere i lavori colorare la scrivania.

Non si ha tempo per un giro in reparto, Clara è fin troppo gentile e solare, ma una foto ad un piedino, piccolo piccolo, me la regalano. E mi lasciano fare.
Niguarda è una città, giri e giri e ti trovi sempre nello stesso posto.
Spero che il bambino nato mentre ero lì sia forte e sano, e che l'abbiano avvolto nella copertina lilla o in quella verde e giallina.
Niguarda è una città. Oggi, un pò più colorata.

4 commenti:

  1. Niguarda è una città che conosco molto bene perchè in questo ospedale mio marito è stato operato al cuore e anch'io ho subito lì due interventi
    La volta prossima quando andrò per il controllo, andrò a vedere il reparto di terapia intensiva neonatale
    Pensare a Niguarda come una città un po' più colorata è bellissimo,
    Daniela

    RispondiElimina
  2. Cristina di Varese6 luglio 2012 19:48

    Complimenti ! A tutte le amiche che collaborano e a te, che con le parole riesci a suscitare, in chi legge, emozioni sensazionali !!! Un virtuale abbraccio a tutti i bimbi, ma proprio a tutti i bimbi " colorati " con tanto amore.
    Baci, di vero Cuore

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace non essere stata lì per poterti rivedere, in compenso sentirti raccontare di Niguarda mi ha fatto emozionare
    Lavorandoci da tanti anni la sento un pò casa mia, ed è bello sentirne parlare così.
    Grazie per aver regalato a quei piccoli cuccioli che conosco bene un momento di emozioni colorate.
    Baci leti

    RispondiElimina
  4. che emozione, una foto, una piccola foto spesso racconta più di tante parole.
    le lacrime scendono dagli occhi e non si riescono a fermare e i ricordi ritornano a galla, e anche quelli non si riescono a fermare.
    vi leggo sempre, non mi sfugge un post.
    grazie!!!

    RispondiElimina