lunedì 18 giugno 2012

Quanto verde.

Ci sono posti che, seppur vicini, non ti immagini così. Così come li vedi, come sono in realtà.
Non sono mai stata a Rho, prima di oggi.
E se mi avessero detto Pensa a Rho, l'avrei pensata piena di traffico e di palazzoni altissimi e di fabbriche, abbandonate perlopiù.
Invece, è piena di verde.
Piena di edera la fabbrica Citterio all'ingresso della città, piena di parchi e di prati e di aiuole fiorite, e anche l'ospedale, alberi altissimi e verde, tanto verde.

Consegna all'ospedale G. Salvini di Rho, proprio così, GISALVINI, come lo chiama Barbara.
Nessuna consegna è uguale a quella prima, nè a quella che verrà.
Questa in particolare è stata sofferta ed attesa, una festa nella festa, grazie anche al prezioso lavoro delle amiche di Casa di Mela, CdM come noi, il destino nel nome. Da loro abbiamo imparato a fare i biscotti e loro da noi a fare le scarpine e mille altre meraviglie. Sono donne di un certo spessore, con gli occhi belli, la risata contagiosa e la precisione, la professionalità.
Nessuna consegna è come le altre, non lo sarà mai.
Ogni volta una storia diversa, un universo meraviglioso racchiuso in un sacco nanna, la forza, la vita, qualche volta la tragedia, l'incertezza, l'incognita del futuro e poi il sollievo, a casa, finalmente.
Portiamo colori e carezze morbide, fatte con la passione di chi condivide un progetto comune, di chi cammina verso la stessa meta, che non arriverà mai, se arrivare significa fermarsi, il nostro viaggio è vicino a questi lettini piccolissimi, a queste manine trasparenti, a questi occhi di mamma profondi come un lago, dove leggi tutto e sai, a questo papà smarrito e felice, Quando Sbadigli, Metti la Manina.
Sono attimi intensi che durano tanto, lì per lì vorresti sparire, lasciare la scatola e andare via, ma è giusto che tu veda, che tu sappia, che tu ti renda conto dove vanno le cose che fai, è giusto che si riconoscano le copertine e le scarpine Quello l'ho Fatto Io.
Qualcuno ha preparato per noi una torta meravigliosa, nella stanza c'è un profumo di caffè che ti fa sentire a casa e che ti serve proprio, adesso. Nessuna consegna è uguale a un'altra e questa di oggi è stata così, bella e intensa, con un nodo alla gola che non si scioglie, che non và via.  In un posto così, in un momento così, sai per certo che le cose che hai messo insieme sono anche più grandi di quanto tu arrivassi mai ad immaginare.


Grazie di questi sorrisi, grazie a Barbara e a Nives, del Gisalvini.
E grazie a Marilù, a Mela, ad Aurora, Ambasciatrice per Arese e Michela, Ambasciatrice per Paullo.
Il nodo in gola se ne andrà stasera, forse domani.

Nessuna consegna è uguale a un'altra.
Nessuna città è mai come te la eri immaginata.
Vedessi quanto verde che c'è a Rho...



8 commenti:

  1. Io c'ero e vi assicuro che non é semplice come sembra. Il nodo in gola é ancora lì e so per certo che stasera farò fatica a prendere sonno. Che grande emozione... <3

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Che bello, ... sapere che ci avete rappresentato proprio qui vicino a casa, che ci siete voi "ambasciatrici" a consegnare anche i nostri lavori ... un augurio alla vita!!!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo post.
    Grazie di Cuore per l'emozioni che trasmettete!

    RispondiElimina
  5. ogni visita al vostro blog è cibo per il ... cuore!!
    Stiamo anche noi lavorando per contribuire al vostro impegno e speriamo di spedire al più presto il nostro piccolo pacco.
    grazie
    quelle che ... il tombolo

    RispondiElimina
  6. Non so davvero come commentare il racconto meraviglioso di questa consegna speciale!
    Grazie!

    RispondiElimina
  7. Da quando ho scoperto il vostro blog passo spesso a leggervi(anche senza loggarmi) perchè date emozioni pure! Vi ho spedito un pacco per l'Emilia, credo arriverà in ritardo ma spero possa essere consegnato in una successiva volta che vi recherete lì.
    So che non mi fermerò a quello... anche se ho tempi lenti, altro vi manderò.
    Un abbraccio e grazie per i vostri post, per il vostro operato fantastico.

    RispondiElimina