martedì 5 giugno 2012

Aosta.

Le montagne sembrano così vicine. E ancora tantissima neve. Siamo partite, Gloria ed io, poco dopo le 8,30 per arrivare puntualissime alle 10,30 all'incontro con Cristina. E insieme salire all'Ospedale Beauregard di Aosta.
La consegna è stata velocissima, il tempo di una foto e via, non abbiamo fatto in tempo a visitare il reparto come succede ogni volta e un pochino ci è dispiaciuto, dopo tanta strada. Ma abbiamo capito perfettamente che non era il momento: i nostri corredini comunque sono arrivati a destinazione e in Reparto ci hanno promesso di mandare una fotografia al più presto, con un piedino abbigliato con una delle nostre scarpine.
Inoltre, oggi la primissima di consegna della Manona, a cura di Cristiana Rossi. Un esperimento, sull'onda di una Manona simile già utilizzata negli USA e introvabile in Italia.
Cuore di Maglia e le sue infaticabili cucitrici (!) stanno perfezionando sempre di più il modello della Manona, che abbraccia e sostiene il neonato nell'incubatrice. I primi ad essere abbracciati saranno i piccolini di Aosta. Contenta, Cristiana?

2 commenti:

  1. Ma Dio mio che sorpresa!!!
    Il calore delle mie braccia sia con tutti/tutte voi !!!!

    RispondiElimina
  2. Anche ad Aosta i piccoli hanno ricevuto l'abbraccio di Cuore di Maglia. Vi Lovvo tantissimo.

    RispondiElimina