giovedì 16 febbraio 2012

A Como.

Un altro viaggio, un'altra consegna, altre storie e altri racconti.
Nessuna  delle nostre visite in ospedale è mai uguale ad un'altra.
L'entusiasmo e la gioia con cui veniamo accolte, sono nuovi ogni volta e ogni volta ci sorprendono e ci fanno bene, facendoci capire, con una punta di orgoglio, che il nostro lavoro è davvero prezioso. E questo ci fa felici.
Un ringraziamento speciale ad Anna Maria, la caposala della Terapia Intensiva, custode dei suoi bambini con una professionalità e una forza meravigliosa, a Francesca, Responsabile Ufficio Stampa dell'Azienda Ospedaliera di Como, a Eletta, il nostro contatto a Como.
E un bacino a Bianca e Mattia, i due gemellini che finalmente ieri tornavano a casa con la loro mamma. Con le nostre scarpine nei piedini, com'è ovvio che sia.

4 commenti:

  1. Conosco l'emozione che si prova che si ripete ogni volta che vedo le meraviglie che fate.
    Un forte abbaccio Cinzia Nettis

    RispondiElimina
  2. Siete bravissime! è come se mi sentissi con voi, ogni volta...
    saluti

    RispondiElimina
  3. Leggere quello che fate riempie i cuori!!! Siete dolcissime!!!
    A presto
    Giovanna

    RispondiElimina