mercoledì 17 novembre 2010

Ultime Notizie.

Beh, non è che Le Monde parli di noi. Ma non si può mai sapere, una bella versione francese, Coeur de Tricot, non sarebbe una meraviglia? 
Quello che voglio rendervi noto è una serie di cose che mi frullano in testa da qualche giorno e che finalmente in queste ultime ore hanno dato qualche risultato.


L'attività di Cuore di Maglia, si sa, si divide in due .Quella visibile e quella sommersa.
Quella visibile è quella che si vede dal blog, le fotografie di noi bell'e sorridenti ed emozionate che andiamo a consegnare direttamente nei Reparti le nostre cose.
E' un momento bellissimo.
Ma dietro a tutto questo, dietro a quella mezz'ora, spesso ci sono mesi e mesi di lavoro.
Ci sono le telefonate, le mail, le anticamere, le segnalazioni, la cugina della cognata della vicina di casa di una mia amica che fa l'infermiera, sai che l'ex marito della mia commercialista è il cugino del primario,  insomma, strani giri per arrivare al punto.
Qualche volta, dalla segnalazione alla consegna passano anche 4 mesi.
E poi, ovviamente, ci siamo tutte noi, ci siete tutte voi che silenti e velocissime  lavorate e lavorate, scrivete e scrivete, mandate e mandate, a Cristiana e a me, pacconi di meraviglie pronte da consegnare.
Siamo tante e questo mi rende felice e orgogliosa di quello che insieme stiamo facendo e faremo. 


Con tutto ciò volevo dire grazie.
Perchè è un pò che non lo faccio e a guardare l'insieme delle scatole e dei sacchetti e dei pacchi, mi sono detta che stiamo facendo davvero grandi cose.


Sto preparando, con la collaborazione di Cristiana, nel senso che nel pacco verranno inclusi anche i lavori consegnati sabato scorso  al Lingotto di Torino, un pacco per la Terapia Intensiva del San Camillo di Roma.
Lo spediremo.
Roma è troppo lontana per andarci in giornata e tutte siamo impegnate con figli, mariti e case e lavori e mille questioni.
Ma il Cuore arriva dovunque.
Il pacco per Roma partirà domani mattina, mi hanno promesso di inviarmi delle fotografie per documentare tutto sul blog e le aspetteremo con ansia.


Nel frattempo, l'esperienza ci ha insegnato molto in questi due anni di vita del Cuore, e mi sento di fare una specie di riassunto, insieme a voi.


A Cuore di Maglia servono.
- articoli di lana morbida, pura, nuova e pulita.
- scarpine per prematuri.  Cortezza suola 5 cm, o Mezzo Pavesino. Gli schemi si trovano sul web o su Ravelry.
- cappellini per prematuri. Lo stesso. Larghezza della cuffia, come una mela rossa.
- scarpine e cappellini per la dimissione, diciamo 1-3 mesi.
- copertine, non troppo elaborate o traforate. Abbiamo visto che quelle traforate tendono a catturare le mini ditina dei mini piedini. Le dimensioni della copertina sono per una culla, 60 x 60 oppure  70 x 70. Il Regina Margherita ci ha fatto specifiche richieste di copertine più grandi per la dialisi ma in linea generale, la culla-dimensione va benissimo.
- piccoli indumenti, sempre per la dimissione. Al momento, però, darei la precedenza a scarpine e cuffiette.


A Cuore di maglia non servono.
- le coperte fatte con la lana acrilica.
- le coperte fatte  con la lana sporca.
- le coperte fatte con la lana vecchia, disfatta da altri capi.
Abbiamo scorte di lana merinos per chi ne facesse esplicita richiesta e ve la mandiamo con fiducia, certe che non ci farete una maglia per vostro marito o la cuccia del cane, e  senza chiedervi quando avremo indietro il lavoro finito.
- le coperte ancora da finire.
- le coperte con lana nera lavorata coi ferri da 10 mm.
- le scarpine usate
- le scarpine rotte, scucite, macchiate e infeltrite.
- le coperte che sanno di fumo.


Ecco, questo mi frullava in testa da un pò di giorni.
Lo so, non è carino.
Ma se ho scritto tutto ciò, un motivo ci sarà.


Laura, quella che chiamano la PresidentA, quella che è così contenta di tutto questo, quella che non finirà mai di dire, a tutte voi, grazie, grazie, grazie. Dal Cuore. E come, se no?

5 commenti:

  1. Sottoscrivo tutto, integralmente, dai ringraziamenti alle raccomandazioni!
    Sinora abbiamo sempre scremato e scelto per tutte le consegne, ma se si vuole davvero fare qualcosa bisogna farla bene!
    Un abbraccio a tutte!
    La Vice

    RispondiElimina
  2. Ben detto, PresidentA concordo pienamente con te e Cristiana!
    Sono sicura che averci ricordato lo scopo che tutte noi ci prefiggiamo, far crescere sempre meglio Cuore di Maglia bisogna lavorare, non solo con i ferri e l'uncinetto, ma anche rispettando piccole e importantissime regole. Questo per alleggerire il vostro preziosissimo lavoro e per migliorare il nostro.
    Grazie a te e Cristiana a e tutte un abbraccio... dai che siamo fortiiiii!!
    Cinzia Varese

    RispondiElimina
  3. Partecipare al vostro progetto non è una questione di mettersi a posto con la coscienza e dire "ecco, ci sono anch'io, e posso far quel che voglio, tanto è beneficenza", no, partecipare al vostro progetto vuol dire soprattutto amare queste piccole creature e rispettare tutte le loro esigenze...in questo senso le raccomandazioni non sono assolutamente superflue, anzi!
    Un abbraccio grande a tutte voi :)
    PS: ma un Winter Book non si fa???

    RispondiElimina
  4. Ciao Laura, sono lory dalla sicilia
    e uno volta ho avuto il privilegio di fare una copertina per cuore di maglia,mi piacerebbe riprovarci,posso avere la lana da voi?Io non lavoro e quindi non ho disponibilità mia,ma posso usare il mio tempo per un bel progetto.
    Ciao Lory.

    RispondiElimina