venerdì 15 ottobre 2010

Il Cuore a Betlemme

ospedale
Mi sembra incredibile, eppure il nostro Cuore è arrivato a Betlemme! Un anello dopo l’altro la nostra catena si è allungata fin là. Quanti ci hanno aiutato ad aiutare, quante mani sarebbero da stringere e da ringraziare è difficile dirlo. Non è stato semplice, gli aiuti fanno fatica ad arrivare, e le foto che ci sono arrivate dai pellegrini danno l’idea di una consegna rapida e clandestina! Suor Lucia mesi fa mi scriveva “Per noi TUTTO HA IL SAPORE DELLA PROVVIDENZA e ringraziamo il buon Dio di ogni contatto e gesto di solidarieta’”. Seduta qui al computer non posso che immaginare l’emozione, la gioia. Io non so aggiungere altro, vi riporto la testimonianza di Catia che era nel gruppo di pellegrini di Segrate.
Sono stata parte del gruppo di pellegrini che ha avuto la fortuna di collaborare nella consegna dei lavori fatti dalle donne della vostra associazione: Grazie!
Ho avuto l'opportunità anche di affiancare per un paio di
giorni le assistenti sociali che lavorano all'interno del Charitas Baby Hospital: il lavoro a Betlemme è sempre tanto come tanti sono i bambini e le famiglie che si rivolgono quotidianamente all'ospedale pediatrico chiedendo una cura ed un aiuto.
Grazie per il vostro lavoro e per il vostro pensiero a loro. I vostri lavori fatti a mano hanno acquistato un valore doppio: importanti perchè aiutano a scaldare dei piccoli bimbi indifesi e già in lotta per poter vivere e importanti perchè fatti con un lavoro personale segno di amore che è
arrivato fino ad un paese così lontano!
Buon lavoro!
Catia da Segrate (Mi)

Per sostenere l’attività dell’ospedale vi rimando al sito del Baby Caritas Hospital.

Nessun commento:

Posta un commento