venerdì 16 aprile 2010

Senza titolo.

"Mi dispiace, Gloria, ho dimenticato il tuo cappellino e le tue scarpine fatte ad anguria."
"Non importa, ne ho fatto un altro, ieri sera, stravolta a limone, porterò quello".




Rita, stasera, mi ha mandato questa foto.
Mi è venuto un magone, una soddisfazione, un calore  che non so dire.
E non sarò l'unica, mi sa.

5 commenti:

  1. Che bello!!!! Sai, anche io spesso ci penso a come saranno i bimbi che indossano i miei cappellini o i blanket...ma sono sicura che saranno tutti bellissimi come questo dolce limone :)

    RispondiElimina
  2. mi capita spesso di incontrare esserini cosi piccini (lavoro in una sala operatoria pediatrica...) e ogni volta è una morsa al cuore e nello stesso tempo una lezione di vita per la forza che loro hanno...
    ciao cuore di maglia e complimenti per quello che fai!!1
    ciao leti

    RispondiElimina
  3. Ce la farà di sicuro...soprattutto adesso che ha le "papusette" e il berettino che lo scaldano bene!

    RispondiElimina
  4. Oh no, non sei l'unica. Che meraviglia.

    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina